26 Settembre 2022
Disperato tentativo Stati Uniti
Questa immagine, tratta da un video di 8 minuti, mostra le forze del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica (IRGC) intente a condurre un’operazione in elicottero, il 25 ottobre 2021, al fine di riprendere una spedizione di petrolio iraniano che era stata sottratta dagli Stati Uniti in un “atto di pirateria”.

Un alto comandante del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica (IRGC) ha criticato un recente “disperato” tentativo degli Stati Uniti di sequestrare una spedizione petrolifera iraniana nello strategico Mare dell’Oman, affermando che, nel loro atto di pirateria, gli americani erano rimasti “scioccati” dall’operazione con elicotteri delle forze militari speciali.  

“Gli americani, insieme ai loro agenti, hanno cercato di rubare il petrolio [dell’Iran], impedire la vendita del petrolio, attuare il progetto di sanzioni e umiliare il popolo iraniano, ma sono stati colti di sorpresa”, ha detto domenica il vice comandante per gli affari politici dell’IRGC, il generale di brigata Yadollah Javani, all’agenzia di stampa Tasnim.

Egli ha aggiunto che la Marina dell’IRGC è riuscita a “catturare con abilità la petroliera eseguendo un’operazione con elicotteri e dirigendo la nave verso le acque della Repubblica islamica”.

Gli americani hanno quindi “minacciato l’Iran e attivato le loro unità militari e hanno preso una posizione offensiva per impedire alla nave di raggiungere le acque iraniane, ma il loro piano è fallito”, ha affermato il comandante dell’IRGC.

Ha sottolineato che il fallito atto di pirateria è stato “un’altra sconfitta” per gli Stati Uniti e “un altro onore” per la nazione iraniana.

“Le forze armate della Repubblica islamica sono potenti e forti nel difendere i diritti del popolo iraniano e sono fortemente determinate a proteggere gli interessi nazionali”, ha sottolineato Javani.

Ha inoltre affermato che la nazione iraniana è risoluta a combattere i poteri arroganti e non tollererà alcun atto di aggressione, aggiungendo: “Abbiamo la capacità di rispondere a qualsiasi minaccia”.

La nazione iraniana ha dimostrato di non temere affatto il nemico, ha enfatizzato il più alto capo dell’IRGC.

Altri dettagli dell’operazione

La scorsa settimana, la Marina dell’IRGC ha pubblicato un video che mostra le forze iraniane mentre atterrano sul ponte di una petroliera che in un “atto di pirateria” aveva sequestrato un carico di petrolio iraniano. Hanno quindi guidato la petroliera verso le acque iraniane. L’incidente è avvenuto il 25 ottobre.

Prima, le forze americane avevano confiscato una petroliera, che trasportava un carico di petrolio iraniano nello strategico Mare dell’Oman, e trasferito il suo carico di greggio sulla MV Sothys, una petroliera battente bandiera vietnamita catturata dall’IRGC.

In una dichiarazione, l’IRGC ha affermato che in seguito al trasferimento del greggio sulla seconda nave da parte delle forze americane, l’azione “tempestiva e potente” dei militari delle Guardie “ha vanificato l’operazione delle forze navali dell’esercito terrorista degli Stati Uniti di rubare il petrolio della Repubblica islamica dell’Iran nel Mare dell’Oman”.

Sabato, un alto legislatore iraniano ha affermato che la Repubblica islamica si riserva il diritto di citare in giudizio gli Stati Uniti per il suo fallito atto di pirateria.

Shahriar Heidari, un membro della Commissione per la sicurezza nazionale e la politica estera del parlamento iraniano, ha affermato che il progresso della potenza navale iraniana è motivo di seria preoccupazione per gli Stati Uniti, che hanno cercato di dimostrare il proprio potere, ma il loro tentativo fallito ha portato solo disgrazia e umiliazione agli americani.

Le sue osservazioni sono arrivate giorni dopo che il comandante in capo dell’IRGC, il maggiore generale Hossein Salami, aveva affermato che gli Stati Uniti sono abituati a subire sconfitte una dopo l’altra dall’Iran, ma devono ancora imparare la lezione.

“Gli americani sono abituati a subire costantemente sconfitte per mano del popolo iraniano, ma ovviamente ciò non è ancora diventato una lezione per loro.  Il declino degli Stati Uniti è iniziato e, al contrario, noi abbiamo accresciuto sempre più la vitalità politica e l’entusiasmo rivoluzionario e le nostre istituzioni hanno raggiunto livelli di potere più elevati giorno dopo giorno”, ha affermato Salami.

Fonte: US shocked by IRGC heliborne operation in abortive act of piracy, says Iranian commander (presstv.ir)

[ Disperato tentativo Stati Uniti ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.