7 Ottobre 2022

Il portavoce del Ministero degli Esteri iraniano ha annunciato che Hassan Irlu, l’ambasciatore della Repubblica islamica dell’Iran nello Yemen, si è unito questa mattina ai suoi fratelli martiri a causa del covid-19.

L'ambasciatore dell'Iran si è unito ai martiri.

Secondo il gruppo di politica estera dell’Agenzia d’informazione Fars, Hassan Irlu, ambasciatore della Repubblica islamica dell’Iran, ha raggiunto questa mattina (martedì) 21 dicembre i suoi fratelli martiri.

Il portavoce del Ministero degli esteri Said Khatibzadeh ha annunciato il martirio dell’ambasciatore della Repubblica islamica dell’Iran presso il Governo yemenita di Salvezza nazionale a causa del covid-19.

Il portavoce del MAE iraniano ha aggiunto: “Il martire Irlu era anche un veterano colpito da attacco chimico nella guerra imposta. Egli ha contratto il covid-19 nel luogo di missione e a causa della tardiva collaborazione di alcuni Paesi, purtroppo è tornato in patria in condizioni critiche. Nonostante l’adozione di tutte le cure per migliorare lo stato della sua malattia, questa mattina ha raggiunto l’elevato grado del martirio”.

Sabato sera, Said Khatibzadeh, portavoce del Ministero degli Affari esteri della Repubblica islamica dell’Iran, ha risposto alla domanda di un giornalista su alcune notizie pubblicate sull’ultima situazione dell’ambasciatore iraniano presso il Governo yemenita di Salvezza nazionale. Egli aveva affermato: “Il sig. Hassan Irlu alcuni giorni fa ha contratto il covid-19 e a causa della necessità di urgenti cure mediche, il Ministero degli Affari esteri, al fine di trasferirlo nel nostro Paese per le cure necessarie, ha aperto contatti e contrattazioni con alcuni Paesi della regione. Questi infine hanno portato alle disposizioni necessarie per il suo trasferimento e, grazie a Dio, ora è in corso il suo trasferimento nella Repubblica islamica dell’Iran”.

Le speculazioni mediatiche

Il portavoce del Ministero degli Affari esteri dell’Iran, pur apprezzando i Paesi coinvolti in questa azione umanitaria, ha definito false alcune notizie e speculazioni mediatiche al riguardo.

Inoltre Khatibzadeh ieri, 20 dicembre, in un incontro settimanale con i giornalisti in merito alle notizie pubblicate su Hassan Irlu, l’ambasciatore iraniano nello Yemen, e l’affermazione dei media occidentali secondo cui il ritorno dell’ambasciatore iraniano era dovuto alle divergenze dell’Iran con Ansarullah, ha dichiarato:

“Le domande avanzate dai media occidentali sono la conferma della falsità delle narrazioni che vengono messe in circolazione.  Le relazioni tra l’Iran e il Governo yemenita di Salvezza nazionale sono più forti e più strette che mai. La Repubblica islamica dell’Iran resta ancora impegnata nell’assistenza del popolo yemenita con tutti i mezzi diplomatici e politici. Chi diffonde queste notizie dovrebbe prestare attenzione al fatto che l’unico modo per aiutare la questione yemenita è di rispettare la volontà del popolo yemenita. Il signor Irlu aveva bisogno di cure mediche urgenti e questo problema era nell’agenda della Repubblica islamica dell’Iran da diversi giorni. Diversi Paesi della regione, incluso l’Iraq, ci hanno aiutato in questo senso. A Dio piacendo, quando il signor Irlu starà meglio ve ne informerò”. (Leggi qui)

Biografia di Hassan Irlu

Secondo Fars, Hassan Irlu è nato nel 1959 a Shahr-e Rey. Egli è stato un diplomatico con un passato al Ministero degli Affari esteri ed esperto di alto livello della regione arabica e della penisola arabica.

Il responsabile dello Yemen presso il Ministero degli Affari esteri iraniano, dopo l’inizio della guerra nello Yemen nel 2015, ha coordinato gli aiuti umanitari dell’Iran allo Yemen (invio di aerei e navi di soccorso per poi fornire aiuti in coordinamento con l’ONU, ecc.), questa è stata un’altra attività di Irlu. Prima di questa posizione, è stato vice assistente speciale del ministro degli affari esteri per lo Yemen dal 2015 al 2020.

Vale la pena ricordare che Hassan Irlu, il nuovo ambasciatore della Repubblica islamica dell’Iran nello Yemen, aveva presentato una copia delle sue credenziali a Hisham Sharaf, ministro degli esteri del Governo di Salvezza nazionale, il 27 novembre 2016. Aveva poi presentato le sue lettere credenziali a Mahdi Mashat, presidente del Consiglio politico supremo dello Yemen. (Leggi qui)

Fonte: http://fna.ir/5jbzj

[ l’ambasciatore dell’Iran si è unito ai martiri ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.