26 Settembre 2022
Bashar al-Assad ha ricevuto il ministro degli Esteri iraniano.

Damasco, SANA- Mercoledì, il presidente Bashar al-Assad ha ricevuto il ministro degli Esteri iraniano, Hossein Amir Abdollahian, e la delegazione che lo ha accompagnato.

I colloqui tenuti durante l’incontro hanno riguardato i fascicoli della cooperazione permanente tra i due Paesi e gli sforzi compiuti dalle due parti per dare seguito all’attuazione degli accordi bilaterali, in particolare nei campi economico e commerciale, nonostante le misure unilaterali illegittime imposte dall’Occidente su entrambi i Paesi.

Le due parti hanno anche discusso di impegnarsi maggiormente per consolidare i legami congiunti che uniscono i popoli siriano e iraniano al fine di servire i loro interessi e rafforzare la loro resilienza.

I colloqui hanno anche toccato la continua cooperazione tra i due Paesi nel campo della lotta al terrorismo, poiché Abdollahian ha ribadito la posizione del suo Paese a favore della Siria e del suo popolo fino alla liberazione di tutti i suoi territori, osservando che il ruolo attivo della Siria è molto importante nella stabilizzazione della regione.

Abdollahian ha informato il presidente Assad dei colloqui in corso sull’accordo nucleare iraniano asserendo che il suo Paese ha proposto iniziative in tal senso in linea con i diritti e gli interessi del popolo iraniano, nonché sottolineando che il raggiungimento di un accordo richiede una seria volontà da parte dell’Occidente per rispondere a queste iniziative.

Il presidente Assad ha affermato la correttezza del percorso che l’Iran sta intraprendendo al riguardo, aderendo ai principi e al diritto e non rinunciando di fronte alle pressioni a cui è esposto.

Il presidente Assad ritiene che in politica non ci siano intenzioni ma regole e principi e che il raggiungimento di un accordo sul fascicolo nucleare iraniano sia diventato oggi più importante per servire gli interessi dell’Iran, della regione e dell’equilibrio globale.

Le due parti si sono scambiate punti di vista e visioni su una serie di questioni politiche di interesse comune, inclusa l’operazione militare speciale russa in Ucraina, poiché i due Paesi hanno convenuto sull’importanza di stabilizzare le relazioni internazionali e di operare per evitare di mettere in pericolo l’equilibrio internazionale, nonché prevenire i Paesi occidentali dal minacciare la pace e la sicurezza internazionali.

Le due parti hanno anche convenuto sull’importanza di intensificare la comunicazione tra i due Paesi nel mezzo dei cambiamenti che stanno avvenendo in questa fase cruciale che il mondo sta attraversando.


Fonte: https://sana.sy/en/?p=267323


[ Bashar al-Assad ha ricevuto il ministro degli Esteri iraniano ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.