7 Ottobre 2022
L'Occidente sta cercando di espandere la NATO ovunque.

Il presidente del Kazakistan Kassym-Jomart Tokayev e il suo entourage hanno incontrato l’Imam Khamenei, il leader della Rivoluzione islamica, il 19 giugno 2022. Durante questo incontro, l’Imam Khamenei ha sottolineato: “Per quanto riguarda la questione dell’Ucraina, il problema principale è che l’Occidente sta cercando di espandere la NATO ovunque possibile senza prendere in considerazione alcunché”.

Questa sera (domenica) l’Imam Khamenei, il leader della Rivoluzione islamica, ha fatto riferimento ai profondi legami storici e culturali tra Iran e Kazakistan durante un incontro con il presidente del Kazakistan, Kassym-Jomart Kemelevich Tokayev, e la sua delegazione di accompagnamento. Egli ha sottolineato la necessità di ampliare la cooperazione tra i due paesi in vari campi, in particolare della cooperazione regionale.

L’Imam Khamenei ha evidenziato che il coordinamento nelle questioni politiche ed economiche è necessario per lo sviluppo delle relazioni e ha sottolineato la necessità di avviare una commissione congiunta: “Le due parti devono intensificare i loro sforzi per dare seguito agli accordi e per attuarli”.

Il Leader della Rivoluzione islamica ha anche considerato importante un aumento della cooperazione culturale tra Iran e Kazakistan, aggiungendo: “Al-Farabi, filosofo e studioso musulmano di origini kazake, le cui opere sono state oggetto di ricerca e studiate in Iran per 1.000 anni, può essere considerato una base per la cooperazione culturale e la fondazione di un comune comitato accademico afferente a Iran e Kazakistan”.

L’Imam Khamenei ha anche parlato della questione dell’Ucraina e affermato: “Per quanto riguarda la questione dell’Ucraina, il problema principale è che l’Occidente sta cercando di espandere la NATO ovunque possibile senza prendere in considerazione alcunché”.

Il Leader ha aggiunto: “È necessario monitorare ed esaminare attentamente le questioni ed essere vigili, perché gli Stati Uniti e l’Occidente cercano sempre di espandere la loro influenza in varie regioni, comprese l’Asia orientale e occidentale, nonché di sferrare un colpo all’indipendenza e alla sovranità dei paesi”.

A questo incontro ha partecipato anche il presidente dell’Iran Raisi. Durante l’incontro, Kassym-Jomart Kemelevich Tokayev, presidente del Kazakistan, ha dichiarato: “Abbiamo avuto ottimi colloqui con il presidente Raisi e i documenti firmati da entrambe le parti possono aprire la strada all’ulteriore espansione delle relazioni tra i due paesi”.

Il Presidente del Kazakistan ha sottolineato che i punti in comune, storici e culturali, tra Iran e Kazakistan hanno radici profonde. Inoltre, ha accolto con favore la proposta del Leader per l’istituzione di un comune comitato scientifico su Farabi. Ha anche espresso le sue opinioni sulle questioni regionali e sulla situazione in Ucraina, e ha spiegato la situazione nel suo paese dopo il fallito tentativo di colpo di stato nel gennaio dello scorso anno.


Fonte: https://english.khamenei.ir/news/9047/The-US-West-always-seek-to-undermine-countries-independence

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.