3 Dicembre 2022
La foto mostra le conseguenze di un attacco dell’IRGC dopo che i missili e i droni delle forze d’élite hanno distrutto i campi terroristici nelle regioni settentrionali dell’Iraq il 28 settembre 2022. (Foto dell’IRNA)

Mercoledì, in nuovi attacchi contro i gruppi terroristici anti-iraniani rintanati nella regione del Kurdistan iracheno, le forze terrestri dell’IRGC hanno lanciato almeno 73 missili balistici e decine di droni suicidi, secondo il comandante in capo.

Il generale di brigata Mohammad Pakpour, comandante delle forze terrestri del Corpo delle Guardie della Rivoluzione islamica (IRGC), commentando l’operazione militare in corso nel nord dell’Iraq, ha affermato che finora 73 missili balistici superficie-superficie e decine di droni kamikaze hanno colpito le basi terroristiche, portando alla “completa distruzione” degli obiettivi designati.

Questi obiettivi erano sparsi in 42 punti, ha spiegato, aggiungendo che in alcuni casi erano a 400 km di distanza l’uno dall’altro.

A partire da sabato, le forze di terra dell’IRGC hanno lanciato una serie di raid aerei sulle postazioni dei gruppi terroristici con sede nel Kurdistan iracheno, tra cui il cosiddetto Komala Party, che ha conquistato un forte punto d’appoggio nella regione al confine con l’Iran.

Sollecitando la regione semiautonoma del Kurdistan iracheno a smantellare le basi dei gruppi terroristici che seminano sedizione contro la Repubblica islamica dell’Iran, il generale Pakpour ha promesso che l’operazione continuerà fino a quando i gruppi con sede nelle regioni settentrionali dell’Iraq non saranno “completamente disarmati”.

Dopo aver lanciato gli attacchi sabato, l’IRGC in una dichiarazione ha affermato che i gruppi terroristici stavano contrabbandando armi in Iran nel mezzo dei disordini in corso per la morte di una donna iraniana di 22 anni in custodia alla polizia.

Ha sottolineato che l’attacco è stato effettuato dopo “l’arrivo di squadre terroristiche e un grande carico di armi” nel nord-est dell’Iran per “creare disordini”.

L’Esercito iraniano in una dichiarazione ha affermato che l’IRGC è intervenuto dopo che i funzionari del Governo regionale del Kurdistan (KRG) non hanno preso le misure appropriate e hanno ignorato numerosi avvertimenti contro il dispiegamento e l’attività di mercenari e terroristi ostili alla Repubblica islamica.

L’operazione è avvenuta dopo l’ingresso illegale di squadre armate legate ai gruppi terroristici curdi nelle città di confine iraniane nei giorni scorsi.

Secondo i rapporti, i terroristi che risiedono nel nord dell’Iraq sono in gran parte coinvolti nelle recenti violente rivolte in Iran, avendo introdotto di nascosto elementi armati e armi per appoggiare i gruppi di rivoltosi sostenuti dall’estero.

Questi teppisti e rivoltosi hanno sfruttato le proteste per la morte di Mahsa Amini, commettendo atti di vandalismo, spargimento di sangue e persino profanazione delle sacralità islamiche in diverse città iraniane.

Teheran ha in numerose occasioni avvertito la regione del Kurdistan iracheno che la presenza e l’attività di gruppi terroristici vicino ai suoi confini occidentali non saranno tollerate, rimarcando che le forze militari iraniane daranno una risposta schiacciante se le aree diventeranno un fulcro di terroristi antirivoluzionari.

Lo scorso maggio, l’IRGC ha colpito e demolito le postazioni dei gruppi terroristici, che operavano vicino ai confini occidentali del paese, nella capitale della regione curda settentrionale dell’Iraq, Erbil.

Inoltre, nel settembre dello scorso anno, l’IRGC ha lanciato un attacco nel nord dell’Iraq, durante il quale ha distrutto quattro basi appartenenti a gruppi ostili.


Segui il Fronte della Resistenza al Mondialismo!
Whatsapp: https://chat.whatsapp.com/Kxgfbt8U0klEmkt6NXr4Rg
Telegram: https://t.me/dallapartedeglioppressi
Facebook: https://www.facebook.com/frontedellaresistenza
Instagram: https://www.instagram.com/frontedellaresistenza.ir/
Sito: frontedellaresistenza.ir


Fonte: https://www.presstv.ir/Detail/2022/09/28/690016/IRGC-targets-terrorist-bases-with-73-missiles-tens-of-drones


[ le forze dell’IRGC hanno lanciato 73 missili contro i gruppi terroristici ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *