26 Settembre 2022
Il generale di brigata Esmaeil Qaani, ha sottolineato la necessità di unità e di stabilità in Iraq dopo un recente tentativo di assassinio del Primo ministro iracheno.

TEHERAN (Tasnim) – Nel corso di una visita a sorpresa a Baghdad, il comandante della Forza Quds del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica (IRGC), il generale di brigata Esmaeil Qaani, ha sottolineato la necessità di unità e di stabilità in Iraq dopo un recente tentativo di assassinio del Primo ministro iracheno.

Secondo un servizio della rete d’informazione libanese al-Mayadeen, pubblicato lunedì, la visita a sorpresa ha avuto luogo domenica, durante la quale il generale di brigata Qaani ha incontrato il primo ministro iracheno Mustafa al-Kadhimi, il presidente Barham Salih, un numero di ministri iracheni e altri funzionari e dignitari politici di alto rango.

Nei suoi incontri, il comandante dell’IRGC ha affermato che l’Iraq ha bisogno di rafforzare la stabilità e mantenere l’unità nazionale, ha riferito Press TV.

Ha enfatizzato l’importanza di evitare qualsiasi azione che minacci la sicurezza dell’Iraq.

Il generale ha sottolineato la necessità di rispondere alle richieste del popolo iracheno. Quindi anche di coloro che protestano per i risultati del recente voto parlamentare del Paese.

Ha inoltre chiesto il ripristino della calma in Iraq dopo le tensioni nell’arena politica del Paese dovute al rifiuto di alcuni blocchi politici di riconoscere i risultati delle elezioni parlamentari di ottobre e le conseguenti proteste che hanno provocato vittime.

Attacco al Primo ministro iracheno

Un drone carico di esplosivo avrebbe preso di mira la residenza di al-Kadhimi nell’estremamente fortificata Zona verde di Baghdad domenica mattina presto. In seguito il Primo ministro iracheno si è detto illeso facendo appello alla “calma e moderazione”.

Il Primo ministro iracheno più tardi, sempre di domenica, ha detto che il suo governo è ben consapevole dell’identità degli autori dell’attacco alla sua residenza.

L’attacco è avvenuto due giorni dopo gli scontri all’ingresso della Zona verde. In contemporanea ci sono state delle proteste contro i risultati delle elezioni generali del Paese del 10 ottobre.

Secondo quanto riferito, gli scontri hanno portato alla morte di diverse persone e al ferimento di decine di altre.

Fonte: https://www.tasnimnews.com/en/news/2021/11/09/2604678/irgc-quds-force-commander-calls-for-unity-in-visit-to-iraq

[ Comandante IRGC ha sottolineato la necessità di unità ]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.